Ecco i migliori tipi di carta da stampa

Pubblicato 23 Aprile 2020 da Sara.
Condividi:  Email   Facebook  Twitter 

Come orientarsi tra i tipi di carta da stampa presenti sul mercato

Quando si commissiona un lavoro in tipografia uno degli interrogativi maggiori per i clienti è come orientarsi tra i diversi tipi di carta da stampa. Il mercato offre una vasta scelta e diciamo pure che la qualità della carta è la chiave per avere un prodotto di valore, perché può valorizzare contenuti visivi o testuali e alcune tipologie sono più indicate per progetti editoriali, altre per progetti grafici.

Ma che siano biglietti da visita, dépliant o calendari sbagliare il tipo di carta può rovinare l’effetto finale del progetto, come per esempio scegliere una grammatura troppo bassa per progetti grafici potrebbe lasciar intravedere le immagini sul retro della pagina. Vediamo dunque come addentrarci insieme in questo mondo così variegato!

Cosa rende un tipo di carta diverso da un altro

tipi di carta da stampa

I fogli presentano caratteristiche differenti l’uno dall’altro. Possiamo dunque differenziare i vari tipi di carta da stampa ì per:

  • Grammatura
  • Lavorazione
  • Finitura

Il mix di queste caratteristiche determina: il peso della carta, il suo aspetto, lo spessore, la trasparenza, l’effetto al tatto e anche la durata nel tempo.

Quali sono i tipi di carta da stampa più comuni

  • La carta patinata. Ha una superficie levigata e lucida, un effetto che si ottiene aggiungendo additivi chimici. La finitura può essere lucida o opaca, è ideale per poster, riviste, brochure, biglietti da visita e prodotti che necessitano di una buona resa cromatica.
  • La carta marcata. Si riconosce per il disegno in rilievo sulla superficie, ha uno stile raffinato ed elegante. È il caso delle carte vergate o goffrate.
  • La carta riciclata. Viene prodotta con carta da macero e per essere ecologia deve essere sbiancata senza impiego di sostanze chimiche, oppure usare fibre di cellulosa vergine che derivano da foreste certificate FSC.
  • Le carte speciali. Sono tipi di carta da stampa che vantano lavorazioni particolari, per esempio laminature o patinature che creano effetti tattili o visivi originali.

Qual è la carta migliore?

È vero che ci sono tipi di carta da stampa più semplici e altre più raffinate, come può essere la carta Fedrigoni. Se devi stampare dei biglietti da visita puoi optare per carta comune o pregiata, ma alcuni progetti grafici ed editoriali necessitano di tipologie di carta adatte a supportare le caratteristiche richieste.

Vuoi saperne di più su grammatura e finiture? Su Sprint24 non dovrai nemmeno porti il problema perché il sistema ti suggerisce una selezione di carte da stampa ideali.  In più, puoi anche consultare la guida sulle tipologie di carte dove troverai indicate le caratteristiche dei materiali!



Dai forma al tuo prodotto editoriale ➤